Psicodrammi mastelliani

Un commento, colto bloggando in giro, sulle recenti peripezie mastelliane mi ha fatto notare una cosa che mi era sfuggita. A molti, credo. Nella sua sofferta e commovente dichiarazione di dimissioni da ministro, Mastella ha detto che sceglieva tra l’amore per la famiglia e il “potere”, non tra l’amore e la “politica”, questa strana cosa che ha il bene comune come fine, la felicità della polis. Notevole, veramente notevole. Il punto è che non era nemmeno un lapsus. Era esattamente quello che voleva dire.

(leggi anche qui)

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: