Delirium

Tra le 22.09 e le 23.00 è avvenuto il seguente scambio di sms tra s|a e un caro amico (d’ora in avanti, c|a). Premetto che tra s|a e c|a c’è un’amicizia più che ventennale e cose simili avvengono con il pilota automatico innestato, come Totò e Peppino. Ha cominciato lui, comunque. Il dialogo risulterà abbastanza inintelleggibile ai non veneziani e ai non amici da ventanni dei suddetti, per cui poi aggiungo traduzione e note.

Intanto trascrivo tel quel l’originale:

c|a: Ma ti xe andà a veder el film co michirurc? Che beo casso

s|a: Visto sì, incrèdibol rurc. Anca queo de clint istvud xe beo, Gran Torino

c|a: Infatti so sta indeciso fin l’ultimo su cossa veder. Prox sett tocca a torin

c|a: Perché ne piase tanto sti film co i perdenti? Perché no boldi invesse?

s|a: Sarà l’influensa de fantozzi

c|a: Zio ken… Ecco perché

s|a: Me toca spiegarte tuto.. Xe palese. Cesare Palese

c|a: ..Deto ciaci.. ga vinto eà regata storica, me par. No?

s|a: Bravo, Cesare “Ciaci” Palese, scrittore e regatante, morto suicida x protesta contro le scoretese dei Vignotto

c|a: Parenti dei chinotto, famiglie di spazzini già ubriachi all’alba

s|a: Sti luoghi comuni sui spasini.. Co i xe imbriaghi a volte i se sbaglia e i dixe al barman: dame un vignotto

c|a: Che xe un modo simpatico de farse dar un biccer grando de vin; quel nettare prezioso proveniente daea vigna… Un vignotto, appunto…

s|a: No no, te riva propio un vignotto, xke i xe tanti fradei e i li vende. Ti teo porti a casa e tio metti a vogar

c|a: Come na dinamo… Altro che eolico

s|a: Mi ghe ne gò uno e consuma niente, qualke chinotto la mattina ae 5 (basta no gò + skei)

c|a: Notte. Un piacere parlare con lei. Piacere fantossi

s|a: Piacere pupassi.. Notte vecio

Traduzione e note:

c|a: Ma hai per caso avuto la fortuna di vedere The Wrestler con Mickey Rourke? Che gran pellicola.

s|a: Certo che l’ho visto, l’interpretazione di Rourke è veramente notevole. s|a si trattiene dai commenti sulla “fotografia molto bella”. Anche l’ultimo film di Clint Eastwood è sublime.

c|a: Infatti, guarda Mentre gioca con il boa di struzzo, e pronuncia “guarda” con erre moscia non sapevo proprio cosa scegliere. La settimana prossima cercherò a tutti i costi di vedere Gran Torino.

c|a: Ma perché mai ci piaceranno tanto questi film con i perdenti come protagonisti… Perché non Boldi invece, mi domando io.
Guarda perso l’orizzonte.

s|a: Credo sia dovuto all’influenza di Fantozzi
s|a e c|a, già alle superiori, recitavano a memoria intere scene degli immortali capolavori del regista Sergej M. Ejz… ehm, scusate. s|a comunque ha anche letto tutti i libri.

c|a: Perdindirindina, come ho fatto a non pensarci prima. Ecco il motivo!
Ingenuo stupore.

s|a: Devo sempre spiegarti tutto. È palese. Cesare Palese.
E qui il dialogo ha una decisa svolta verso l’assurdo.

c|a: detto “Ciaci”, colui che ha pure vinto la Regata Storica, se non erro. Giusto?
In effetti, “Ciaci” è il soprannome di Sergio Tagliapietra, monumento della voga alla veneta e vincitore di una quindicina di Regate Storiche più non so quante Regate di Burano a un remo, uno dei più grandi di tutti i tempi insomma. Da piccolo era lui che ci insegnava a vogare in polisportiva.

s|a: Esatto, Cesare “Ciaci” Palese, il famoso scrittore e regatante, morto purtroppo suicida come protesta per le scorrettezze in gara dei fratelli Vignotto.
Segno dei tempi che cambiano, della fine della cavalleria. I Vignotto sono giovani regatanti dei giorni nostri, provenienti dall’isola di Sant’Erasmo.

c|a: Che immagino parenti dei Chinotto, dinastia di spazzini già ubriachi al sorgere del sole.

s|a: Ma per favore, questi beceri luoghi comuni sugli operatori ecologici! Quando sono ubriachi comunque a volte si confondono e si può udire la seguente frase diretta al barman: Dammi un Vignotto.
A dire il vero, chi scrive, invece, mentre alle 7.15 addentava un croissant e sorbiva un cappuccio, ha visto chiedere da un operatorecologico un China Martini.

c|a: Che è una maniera un po’ simpatica e originale di farsi servire un bicchiere grande di vino, di quel prezioso nettare che proviene dalla vigna: un vignotto appunto.

s|a: No no, mi spiace contraddirti, ma ti arriva proprio un Vignotto, perché sono tanti fratelli e quindi li vendono. Te lo porti a casa e lo metti a remare.

c|a: Accipicchia, come una dinamo. Altro che energia eolica!

s|a: Io ne ho uno e non consuma quasi niente, solo qualche chinotto la mattina alle 5. Credo di stare per finire i soldi della scheda telefonica.

c|a: Buonanotte allora, è stato un piacere conversare con lei. Piacere Fantossi*.

s|a: Piacere Pupazzi*. Buonanotte vecchio mio.

* Arcinota gag ripetuta da una vita dai suddetti: allude alla vacanza a Cortina di Fantozzi durante la quale, ad una festa molto chic, gli vengono presentati tutti i produttori di vino – i Gancia, i Folonari ecc. – e lui è costretto ogni volta a brindare perdendo progressivamente compostezza e cominciando a storpiare il suo nome.

2 Risposte

  1. bellissimo!!

  2. Remedios, ¿qué haces en Mestre, no deberías estar en Macondo?😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: