le cinéma selon Sir Psycho Sexy

Fra i 1001 modi di perdere tempo in internet invece di guadagnarsi onestamente il pane quotidiano, Edizioni Del Cazzone, uno a cui non so purtroppo resistere in forma ormai cronica, per cui è inutile lottarci contro, è quello di perdermi nei commenti dei visitatori e clienti di Ibs.it, il nostrano internet bookshop. Cosa pericolosa per il sottoscritto più o meno quanto lo può essere per un alcolizzato in trattamento finire per sbaglio da Vini da Gigio, visto che per un certo periodo anch’io ho sparso pillole di recensioni in giro per il sito su alcuni libri o film. Non tante, a dire il vero, che io mi ricordi, ma sufficienti a creare un principio di dipendenza dalla quale credo ormai di essere uscito, con tanta volontà e sette anni di analisi.

Il campionario offre articoli per tutti i gusti,  dal commento veloce lasciato suppongo dal quindicenne con abbreviature da telefonino ormai compulsive, alla recensione più articolata del cinefilo che in poche righe sfoggia tutte le sue visioni, per non parlare poi delle spietate e sanguinose faide che  sconfinano nel personale e si tramandano per generazioni, fino a dimenticare l’offesa originaria, del tipo:

milius_78: rambo89 non capisci niente di cinema, ma d’altronde immagino ti piacciano solo i film con Boldidesica (Boldidesica è molto usato dal recensore di ibs come paradigma dell’orrore cinematografico e allo stesso tempo per porsi su livelli più da cinema espressionista tedesco)

rambo89:  per milius_78: sei un coglione, ma saranno anche cazzi miei quello che mi piace

milius_78: ho visto tua sorella ieri in Via Fratelli Bandiera, come mai ha cambiato zona?

Rambo89: so dove abiti frocione di merda

etc. etc.

Ma poi, poi però c’è Sir Psycho Sexy. Anzi *Sir Psycho Sexy*, che gli asterischi fanno parte del marchio di fabbrica. Potrebbe sembrare il Vincenzo Mollica delle recensioni sul sito (sempre che non sia proprio Vincenzo Mollica), ma non è così. Io è da tempo che sono un suo fedele lettore e ogni volta che devo comprare un dvd, perché Sir Psycho Sexy si occupa solo di cinema, guardo prima di tutto cosa ha detto lui sulla pellicola in questione, e avuto il suo beneplacito, metto nel carrello. Tale passaggio,  quello dalla recensione di Sir Psycho Sexy al carrello, come vedrete, ha una logica più stringente di un sillogismo. Sono anche giunto a pensare che, se Sir Psycho Sexy non è Vincenzo Mollica, allora è Mario Ibs, visto il servizio fatto alla ditta.

Ma non voglio che da queste righe sembri che lo sto prendendo in giro, non è così, gli voglio bene invece, perché in lui vedo un personaggio donchisciottesco e malinconico che combatte battaglie contro forze più grandi di lui, contro l’umana ignoranza e degenerazione del gusto, ma non per questo si scoraggia, mosso  allo stesso tempo dalla purezza e ingenuità del bambino, così come dalla forza morale di chi sa di essere nel giusto. Non ultimo, da una passione che l’intelletto stenta a controllare e che forse non è neanche giusto soffochi, visto che solo ciò che passa per la passione si tramuta in conoscenza.

Ciò che spiace ora, è che non ci sia un motore di ricerca nei commenti, perché di molte recensioni del nostro in cui mi sono imbattuto, non mi ricordo su cosa fossero. Ho dovuto quindi fare una rapida ricerca a caso, forte comunque del fatto che Sir Psycho Sexy ha lasciato  innumerevoli tracce del suo passaggio per il sito.

Dovendo  cominciare da qualche parte, sono partito da Tarantino, poi un link porta a un altro.

Le Iene: che dire? è Tarantino basta questo… com’è possibile che un film come questo abbia un voto così basso? semplice… certa gente non capisce nulla di cinema… Voto: 5 / 5

In qualche maniera l’archetipo del commento sirpsychosexyano: all’affermazione entusiasta segue la sconsolata constatazione di essere solo, incompreso e circondato da barbari.

Kill Bill Vol. 1: capolavoro del Genio… forse ai livelli delle Iene ma lontanissimo da Pulp Fiction… Tarantino farà anche pochi film ma quando li fa… Voto: 5 / 5

Kill Bill Vol. 2: seconda parte del capolavoro del Genio… forse un pò meno spettacolare del primo ma più coinvolgente emotivamente… bravissima Uma ma soprattutto Carradine… grazie Tarantola!!! Voto: 5 / 5

Qua si nota una strana intimità con la protagonista e il regista, la prima la chiama per nome, “Uma”, e il secondo con un affettuoso soprannome “Tarantola”. Li conoscerà personalmente? È probabile.

Passiamo a Scorsese, altro mostro sacro per Sir Psycho Sexy. Con The Departed l’entusiasmo è già visibile nella forma grafica nel tutto maiuscolo:

CAPOLAVORO!!!! SE NON ALLA PARI è CMQ MOLTO VICINO AI LIVELLI DI “TAXI DRIVER” E “QUEI BRAVI RAGAZZI”… MARTIN SCORSESE DOPO IL BUONO MA NON ECCEZIONALE GANGS OF N.Y. E L’ABBASTANZA NOIOSO MA BEN FATTO THE AVIATOR TORNA SULLO SCHERMO AI SUOI LIVELLI… CIOÈ LIVELLI ECCELSI… […]

Questa la taglio un po’ per lasciare il finale, cioè la consueta sferzata sdegnata contro i detrattori:

NON SO LA GENTE, CHE FA IL SACRILEGIO DI DARE MENO DI 5/5 A QUESTO FILM, CHE COSA SIA ABITUATA A VEDERE, MA SO CHE DI CINEMA NON NE CAPISCE NULLA… SI VOCIFERA DI DEPARTED2 CON BOB DE NIRO… IO DICO: SPERIAMO… Voto: 5 / 5

Taxi Driver: uno dei film più grandi di tutti i tempi… immensi Scorsese e De Niro…nessun oscar…vergogna!!!! Voto: 5 / 5

Ora il bersaglio è nientemeno che l’Academy degli Oscar. Io ipotizzo che l’abbiano escluso dalla giuria quell’anno.

Da Scorsese passiamo a Coppola. Apocalypse Now: il miglior film di guerra di sempre? ci può stare… cast stellare con un Brando assolutamente stratosferico… forse era meglio la versione con i tagli, infatti il film così viene un pò appesantito… Voto: 5 / 5

Un po’ gigione nella domanda retorica iniziale eh, non vorrei dire.

Il Padrino: capolavoro immortale… un Marlon Brando incredibile… regia e attori in stato di grazia… da avere x forza nella propria videoteca… Voto: 5 / 5

Gli Intoccabili: grandissimo film, che ha anche un non so che di epico… regia incredibile di De Palma, qui ha fatto veramente un lavoro con i fiocchi… bravissimi Costner e Connery… De Niro in questo film nonostante gli attori siano in stato di grazia xò batte tutti… il suo Al Capone è leggendario… uno dei migliori film sulla mafia… Voto: 5 / 5

Non c’è dubbio però che il regista preferito da Sir Psycho Sexy sia Kubrick. Qualche esempio:

2001 Odissea nello spazio: dopo 40 anni nessun film di fantascienza è ancora riuscito ad uguagliarlo… tutto perfetto… il finale è ancora un mistero, il regista è il Maestro… capolavoro assoluto… Voto: 5 / 5

Arancia meccanica: ma dove sono finite le 100 e passa recensioni??? il più grande film del più grande regista di tutti i tempi… quindi vedetelo e innamoratevi di questo CAPOLAVORO… tra i più bei film della storia del cinema… un film INCREDIBILE… grazie Maestro… Voto: 5 / 5

Altri nemici all’orizzonte per il nostro cavaliere errante: oscuri manovratori cancellano a quanto pare le recensioni dal sito, che tanta fatica costano a chi le scrive. Non si fa così.

Eyes Wide Shut: ma come si fa a dare 1 a questo capolavoro??? d’accordo Kubrick ha fatto di meglio, ma questo film ti immerge in un’ atmosfera indefinibile… direi claustrofobica… grandissima regia, grandissima scenografia… certo ai puritani non piacerà di certo… l’ultimo film del più grande regista della storia… Voto: 5 / 5

Dear Sir, vorrei beccare anch’io quello che ha dato 1 al film! Ai puritani di sicuro non è piaciuto, hai ragione da vendere, neanche ai quaccheri e ai mormoni, credo.

Barry Lyndon: bè questo film non è certo che sia il più scorrevole o divertente al mondo ma c’è di mezzo il Maestro e quindi è un capolavoro… anche 2001 è abbastanza lento ma c’è ancora chi non ha capito che se un film è lento non vuol dire che sia brutto o noioso… Kubrik ci regala un altro capolavoro con una regia perfetta, un’ambientazione straricercata, una scenografia bellissima e una fotografia impeccabile… cmq b.l. è forse il film del Maestro che mi piace di meno ma non riesco a dargli un voto inferiore al massimo… GRAZIE STANLEY!!! Voto: 5 / 5

Grazie “Stanley”? Invidia totale, conosceva anche il Maestro. Per cui si spiega anche la triste chiusa della recensione seguente:

Orizzonti di gloria: capolavoro… come tutti i film di Kubrick, il + grande regista della storia… quanto ci manca… Voto: 5 / 5

Non disdegna, a ragione, Ridley Scott, ma con qualche distinguo:

Alien: capolavoro come Blade Runner…grande Scott… Voto: 5 / 5

Il gladiatore: Scott può darsi che sia un regista un pò sopravvalutato ma almeno 2 capolavori ce li ha regalati… Blade Runner e il Gladiatore… è veramente un film grandissimo… Voto: 5 / 5

Forse piccato da quel “almeno 2 capolavori”, un po’ pochetto in effetti, Scott gira American Gangster proprio per far piacere a Sir Psycho Sexy. Il quale lo ripaga con due commenti:

(29-05-2008) uno dei migliori gangster-movie di sempre… grandissima prova sia di Scott che degli attori… Voto: 5 / 5

(26-05-2008) grande regia, grandi interpretazioni, grande film… da vedere e rivedere… entra di diritto tra i migliori gangster-movie… Voto: 5 / 5

Offro poi una carrellata di ulteriori preferenze psychosexiane:

Ocean’s Eleven: il film è molto divertente, la trama è ben congegnata e il grande cast fa il resto…uno dei migliori film del genere “furti”… Voto: 5 / 5

Come non vederlo, quando scrive «uno dei migliori film del genere “furti”», fare il verso a Guzzanti che fa il verso a Ghezzi.

Fight Club: film molto bello, particolare e intelligente… purtroppo nella nostra società conta più l’apparire e il possedere… magistrale interpretazione di Pitt… Voto: 5 / 5

Big Fish: molto bello… Voto: 5 / 5

Geniale: di un film che è puro elogio della narrazione orale debordante e creatrice di mondi, due laconiche parole, cosciente che di meno è di più, a volte.

Non potevano mancare i Coen:

Il grande Lebowski: dopo la seconda volta che l’ho visto posso dire che questo film è un capolavoro… spettacolare goodman… c’è anche flea dei red hot chili peppers tanto x gradire… Voto: 5 / 5

Non è un paese per vecchi: ennesimo capolavoro e miglior noir dei Coen… una regia superba come al solito… un Javier Bardem (e chi lo conosceva?) che impersona uno dei killer più spietati e meglio riusciti della storia del cinema… un Tommy Lee Jones, che con le sue riflessioni, dà profondità ad un film che non si ferma solo al noir… insomma guardatelo e riguardatelo… e rifletteteci su… Voto: 5 / 5

Fossi in te starei tranquillo, sono sicuro che prima o poi Bardem si farà vivo.

Vorrei concludere con un dovuto omaggio a Sergio Leone:

Il buono, il brutto, il cattivo: il film western più bello di sempre… uno dei film + belli della storia… Voto: 5 / 5

C’era una volta il West: capolavoro assoluto… Leone ai massimi livelli… in questo film non ha nulla da invidiare a nessun regista apparso sulla faccia della terra… inquadrature perfette, mitica quella della stazione… musiche di Morricone da pelle d’oca… attori grandissimi… insomma uno dei migliori Leone e uno dei migliori western… tuttavia, personalmente, come trama preferisco la trilogia del dollaro… Voto: 5 / 5

Potrei continuare così per ore. Ma lascio a voi scoprirlo ora.

9 Risposte

  1. che dire in effetti potrebbe celarsi il “sior Mollica” sotto tale pseudonimo, se non altro per la quantità di 5/5, (troppi non li condivido tutti) per l’entusiasmo dilagante e i giudizi definitivi “il migliore” di tale genere….troppo generoso!!!!!!!
    Mollica è proprio come la mollica del pane, tenera, calda, dolce, morbida morbida morbida….
    sfido a trovare una recensione negativa del nostro!!!!!
    ciao ben tornato!!!!!

    • Ciao Petra, ho trovato in giro qualche 4/5, per esempio su Annie Hall (!!!!) di W. Allen, si vede che non ama la commedia sofiscata, ma sotto i 4/5 non credo che vada. Aspetto segnalazioni.

  2. presa dalla curiosità mi sono fatta un giretto su IBS, e devo confessare che solitamente le recensioni le ignoro, ma ho cercato il tuo “recensore” e segnalo una grossa mancanza, nessun giudizio su uno dei film del maestro Hitchcock, nessun giudizio su Billy Wilder….
    però condivido il 5/5 de “Le vite degli altri” gran bel film, ma ne abbiamo già parlato….
    forse però mi sono imbattuta in alcune tue vecchie recensioni….
    ciaooooooo

  3. Completamente off topic: si può avere un post madrileno? Perpiaceeeereeee…

  4. @petra: eh lo so, ci sono vistose assenze, ma ho trovato sue incursioni nel neorealismo, per esempio. Dici di aver trovato mie recensioni? Difficile… Non mi ricordo nemmeno su cosa le ho lasciate.

    @dianacirca: hai ragione. Vedrò che si può fare.

  5. Mi sembra uno troppo severo, altro che Mollica, è pane secco.

  6. propongo come post madrileno di iniziare dallo (grazie al cielo) sventato omicidio/suicidio ad opera dell’asta delle tende, poi passare per la giornata piovosa, credit card sfigate, cioccolata calda, bestemmie, hummus, e finire con il nostro inseparabile amico betencúr guardando la fiction sui liceali sotto il piumone.

    meno male che esiste la scrittura

    abrazos variados

  7. e le sue preferenze coincidono con le tue?
    sarei curiosa di sapere quali sono i film che ti hanno colpito maggiormente…
    o la mia richiesta fa troppo… High Fidelity?😉

    • Fa un po’ High Fidelity, in effetti, ma tutti i film citati nel post stanno anche fra i miei preferiti, sebbene prenda in giro la maniera in cui il recensore ne parla. Non potrei dirti quali sono i miei preferiti (così come per i libri), ho qualche predilezione per certi registi (Wilder, Edwards, Allen, Kubrick, Berlanga, Erice, Leone, Monicelli, Antonioni, Tarantino, Scorsese… è che se comincio non finisco) e ormai, sempre più, per la cinematografia che va dagli anni 40 ai 60, dove sta il meglio del cinema mondiale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: