nella vita bisogna superarsi

Ieri l’altro ho imparato ad annodarmi la cravatta. Il nodo mi viene benissimo. Grande soddisfazione, paragonabile solo alla prima volta che mi sono stirato una camicia. Ormai sono proprio un uomo completo.

13 Risposte

  1. Ora non è che io voglia, tic tac, attentare all’acquisita solidità della tua identità, ma col farfallino e l’attaccare i bottoni come siamo messi?

  2. Il giorno in cui dovessi uscire di casa con un farfallino vi autorizzo ad abbattermi. Ad attaccar bottoni sono un professionista, un po’ lento forse, ma il lavoro viene bene. Tze.

  3. E invece visto che tutta la vita è imparare a far le cose, con i propri ritmi, beninteso, applaudo.
    Io ho imparato a far benzina da sola! (e poi gli altri pensano, che impedita, però è il mettersi lì a far le cose che conta).

    • Sembriamo un gruppo di autoaiuto.

  4. l’importante, come dico a mia figlia, è uscir di casa ben pettinato la mattina

    • Un papà che ascolta i Sound è una sicurezza.

  5. Ecco perchè sei latitante dal blog … impari cose nuove😉

    • Però poi ti arrivo con questi post stratosferici frutto di ore di lavoro.

  6. Momento, momento: non è che uno dice ‘nodo della cravatta’ e poi se ne va tranquillo. C’è nodo e nodo. Tu quale nodo hai imparato? Perché se hai imparato il nodo di cravatta alla impiegato di banca, ossia una cravatta annodata delle dimensioni di un pugno, giusto sotto il gozzo, allora non ci siamo. Uno o due giri? Se, invece, fai un giro solo e hai la cravatta giusta e vien giù una roba fina fina, né grande né piccolo, allora son qui che batto le mani di contentezza. Perché la completezza richiede un minimo di savuarfér, no?

    • Quello a due giri, detto “scapino” secondo la lezione del mio allenatore, cioè mio padre, mi è sembrato talmente complicato che immagino uno debba prima militare una quindicina d’anni nei boiscaut. Senza contare che ti viene il nodo alla impiegato di banca, detto anche da calciatore uscito dagli spogliatoi dopo la partita, e del diametro di circa venti centimetri. No, no, io ho imparato quello piccolo che con un cravattino tipo quello nero stile iene, mettiamo, l’è ‘na sciccheria, socmel.

  7. e che bravo ometto:)

  8. quando accetterai la mia proposta di matrimonio?

    • difficile accettare proposte di matrimonio anonime.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: